venerdì 2 settembre 2011

Conchiglioni giganti di Gragnano, ripieni di bietola, fiordilatte, al sugo di pomodoro fresco e provolone di Laviano

Chi vive a Roma, o la conosce un po', sa "cos'è" Castroni... non mi ricordo chi me ne ha parlato qualche anno fa, ma da quando ci sono stata la prima volta non l'ho più abbandonato.
L'unica "concessione" che mi faccio è quella di gironzolare per le varie sedi della città analizzandone differenze, forniture, ecc.
Prima dell'estate mi sono recata in quella di Cola di Rienzo.... sono stata fulminata!! Non importa se per arrivarci devo cambiare tre mezzi (tra le varie linee di metro e metro del mare), "soffrire" un'ora di caldo e folla, farmi un km a piedi e poi rifare tutto al contrario carica di buste... non importa!!! Lì ho trovato prodotti che non pensavo di poter trovare in Italia: salse e peperoncini che avevo visto solo in Messico, prodotti tipici, spezie, insoma, tutto quello che ti stuzzica e che ti serve c'è.
Questa volta mi sono dedicata alla pasta. Dietro specifica richiesta della dolce metà un pacco di spaghettoni Cavalieri (ancora nello "stipo" della cucina... devo decidere cosa farci... la faccio soffrire la dolce metà :)) sono finiti nel carrellino verde del negozio e poi, hanno attirato la mia curiosità, dei conchiglioni giganti della Fabbrica della Pasta di Gragnano realizzati per Castroni...


Qualche mese è passato e sono arrivate nella mia cucina le verdurine dell'orto della suocera... come abbinarle al mio grande amore, la pasta?
Lessa, frulla, trita, inforna, ed è uscito lui....


Il provolone utilizzato per la ricetta è prodotto a Laviano: Laviano è un paesino dell'Irpinia straziato dal terremoto dell'80.  La gente ancora porta dentro il dolore di quella tragedia ma lotta per far ricrescere il paese ormai abitato da poco più di mille persone. L'amore che io ho visto lì per la propria terra non è frequente. 
Le poche aziende del posto producono un provolone buonissimo realizzato con il latte delle mucche che pascolano nelle montagne della zona. Non è Igp, Doc o Dop ma ha un sapore speciale... Se doveste capitare da quelle parti provatelo!

Ingredienti per 2 persone:
  • 160g di conchiglioni giganti Fabbrica della Pasta di Gragnano (circa 5-6 a testa)
  • 600g di bietola al netto dello scarto
  • 125g di mozzarella fiordilatte
  • 400g di pomodori 
  • 80g di provolone maturo di Laviano
  • 50g di acqua di cottura della bietola
  • 50g di acqua di cottura della pasta
  • 30g di olio evo
  • 4g di sale
  • 1 spicchio d'aglio
  • pepe
Tempo di preparazione
1h e 1/2

Preparazione
Lavate e lessate la bietola in abbondante acqua per circa 20 minuti o almeno fino a quando non riuscirete a infilzare le coste con una forchetta. 
Nel frattempo portate a bollore abbondante acqua per la pasta, salate e cuocete i conchiglioni per il tempo indicato sulla confezione (io 15 minuti).
Scolate la verdura e strizzatela, frullatela nel mixer fino ad ottenere una crema e amalgamatela con 50g di acqua di cottura della bietola, la mozzarella grattugiata, 10g di olio, 2g di sale e pepe se vi piace.
Scolate i conchiglioni e riempiteli con il composto ottenuto; fateli riposare mentre preparate il sugo.
Fate dorare lo spicchio d'aglio in 20g di olio evo, aggiungete i pomodori, precedentemente lavati e tagliati a cubetti, e fate cuocere fino a che il sugo non si è ritirato. A questo punto aggiungete l'acqua di cottura della pasta e fate cuocere fino ad assorbimento.
Sistemate metà del sugo sul fondo di una teglia che possa contenere tutti i conchiglioni, posizionate quest'ultimi "ad incastro" e coprite con il sugo rimanente.
Cospargete con lamelle di provolone tagliate con il pelapatate e cuocete in forno caldo, 200° con grill, per circa 15 minuti o fino a quando il provolone non si è dorato. Sfornate e fate raffreddare 10 minuti.
Buon Appetito!!!

10 commenti:

  1. anch'io farei questa sofferenza pur di raggiungere queste bontà! :) ottimo ripieno per la pasta!

    RispondiElimina
  2. wow che specialità! mi mettono un'acquolina... un bacione! :)

    RispondiElimina
  3. chiribbio...i conchiglioni di gragnano cucinati così li adoro....!!!!

    RispondiElimina
  4. Io da castroni ci starei per ore...trovi sempre le cose più strane.....questo formato di pasta mi fa impazzire!!! un bacione

    RispondiElimina
  5. Mi piacerebbe trovarli non li ho mai visti... mi hai messo voglia!!! :))

    RispondiElimina
  6. bellissimo questo formato di pasta e delizioso il modo in cui l'hai preparata!!! ;)

    RispondiElimina
  7. Conoscvo Castroni e se non fosse che per arrivarci devo prendere l'aereo sarei sempre lì...il mio preferito è Cola di Rienzo, perchè vicino c'è Peroni!!! Conosco anche questi conchiglioni, ma come li hai preparati tu....fantastici...mi sa che quasi quasi prendo l'aereo, vengo da te e li mangio e poi insieme si va da Castroni e Peroni :D , buon weekend, bacioni, Flavia

    RispondiElimina
  8. che belli questi conchiglioni ripieni, sono da urlo! Un bacione...

    RispondiElimina
  9. @vickyart: hihihi

    @Dada: tu che ami tanto il forno....

    @Stefy: sono proprio contenta!

    @Olga: quanche volta potremmo andarci insieme allora?!

    @Teresa: se vuoi te ne mando un pacco...

    @lerocherhotel: grazie! :)

    @Glo83: grazie!

    @EliFla: io ti ospito... anch'io adoro Peroni... dai vieniiiii!!!

    @Chiara: Grazie mille e un bacione anche a te!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

SLIDE1