mercoledì 9 maggio 2012

Fiore di bulghur con seppia e pomodorini datterini su letto di agretti

Cosa fate, quando inventate un nuovo piatto, per non dimenticare le dosi? 
Scrivete tutto in una bella agenda in modo ordinato? Su foglietti sparsi per tutta la cucina? O cercate di ricordare le dosi con un bel nodo al fazzoletto facendo affidamento sulle vostre doti mnemoniche?
A me di nodo non me ne servirebbe solo uno ;)... 
Io non mi ricordo mai nienteeee!!! :)
Di conseguenza le mie ricette finiscono sempre su fogliettini sparsi per casa, che cerco di conservare gelosamente e che puntualmente spariscono. In realtà credo che la mia cucina sia abitata da un folletto dispettoso che si diverte a cambiargli posto perchè, anche quando sono arciconvinta di averli lasciati in un punto ben preciso, non li riesco mai a trovare..
Questa volta però ci sono riuscita! Il fogliettino era sempre al suo posto e quindi...
Ho pensato a questa ricetta perchè è leggera e si adatta perfettamente alle giornate calde che stanno facendo capolino nelle nostre città.


Ingredienti per 2 persone (se si vuole utilizzare come piatto unico) o per 4 (se si vuole servire come antipastino nelle formine della foto)
  • 90g di bulghur
  • 90g di seppia al netto dello scarto (sia tentacoli che corpo)
  • 50g di agretti (40g al netto)
  • 5 pomodorini datterini
  • 2 spicchi di aglio
  • 10g di olio evo
  • sale
Tempo di preparazione
20 minuti (+10 nella versione per 4)

Preparazione
Prepariamo la seppia e i pomodorini. Tagliamo la seppia a dadini e facciamola rosolare per circa 5 minuti con l'aglio e l'olio in una padella. Aggiungiamo i pomodorini tagliati a cubetti e facciamoli insaporire con la seppia per altri 5 minuti. Eliminiamo l'aglio.

Prepariamo la base di agretti. Puliamo e sciacquiamo gli agretti e facciamoli sbollentare in acqua leggermente salata per 1 minuto. Scoliamoli e facciamoli raffreddare.

Prepariamo il bulghur. Seguiamo le istruzioni sulla confezione (solitamente si fa tostare, poi si aggiunge del brodo bollente, che ricopra per due volte il suo volume, e si fa riposare per circa 8/10 minuti); quando è pronto sgraniamolo con una forchetta e incorporiamolo al condimento di seppia e pomodorini.

Serviamo. A questo punto abbiamo due strade: 1) sistemiamo gli agretti alla base del piatto, ricopriamo con l'insalata di bulghur e mangiamo :) oppure 2) dividiamo il composto nelle formine (io ho usato questi stampi della Pavoni), lo facciamo riposare per 10 minuti e poi componiamo il piatto, sformando molto delicatamente.

E Buon Appetito!!

12 commenti:

  1. ma che belli preparati così!!! un figurone!! e buoni poi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luisa! Erano tanto buoni e soprattutto leggeri... che in questo momento dell'anno non guasta ;)
      A presto

      Elimina
  2. Invitante assai e anche molto leggero, perfetto per stare leggeri ma non rinunciare al gusto :)

    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti ;)....

      Grazie e buona giornata anche a te

      Elimina
  3. Io scrivo su 4 quaderni e agende diverse, solo che poi non mi ricordo dove ho scritto!!!

    Invitante piatto , fresco e leggero!

    ciao loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah... insomma siamo tutte nella stessa barca!

      A presto

      Elimina
  4. e secondo te io quale strada sceglierei? la seconda! cmq ottima idea, mi piace e dato che l'altro giorno mi chiedevo come fare gli agretti, domani mi procuro le seppie e lo faccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, l'hai provata poi? Spero ti sia piaciuta!
      Un abbraccio e spero a presto presto

      Elimina
  5. Ottima idea, tanto più che non ho mai cucinato gli agretti. Questa è una buona occasione. Io gli appunti li scrivo sui foglietti che spariscono sistematicamente, sui notes del pc e ultimamente anche sul cellulare. Un vero casino!! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Collega di fogliettiiiii!!!!

      Un bacione

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...