sabato 30 aprile 2011

Mezze maniche Garofalo No.32 con crema di melanzane, pachino e mozzarella... chi l'ha detto che uno studente si deve arrangiare??!!

Ma chi l'ha detto che essere studenti significhi automaticamente pranzi tristi, veloci e mal cucinati??!! Il blog di Cleare, che io ho soprannominato Pomodoro, è la prova effettiva del contrario ;)
Io sono stata sempre una studentessa atipica dal punto di vista culinario: ho sempre preferito risparmiare su vestiti e accessori vari per poter comprare qualche ingrediente in più o non fare la fame... i soldi erano quelli che erano e riuscire a farci entrare libri (o meglio fotocopie), abbonamento dell'autobus, e più tardi benzina e spese varie per la macchina, e generi vari di prima necessità non era facile.
Quando andava male si mangiava un po' più spesso pasta al tonno o pasta e fagioli (e per me non era neanche un sacrificio perchè le adoro) ma quando andava bene... andava proprio bene!!!
Quando ho letto del contest di Pomodoro, organizzato con Pasta Garofalo,


mi sono emozionata nel ripensare a quei tempi: ero una studentessa quando ho conosciuto il mio compagno, ero una studentessa quando ho conosciuto una delle mie più care amiche, ero una studentessa quando l'ho presentata a mio fratello, che qualche anno dopo l'ha sposata, ed ero una studentessa quando ho conosciuto i più cari amici che ho.
Insomma, la condizione di studentessa per me è finita relativamente da tanto tempo (anche se mentalmente da poco...) ma quei giorni sono marchiati a fuoco nel mio cuore.
Ma tornando alla cucina... dicevo che quando andava bene io cucinavo con la "c" maiuscola: usavo spesso le melanzane, solitamente con le salsiccette di cinghiale che i miei portavano da Fiuggi, ma il contest prevedeva l'utilizzo di soli 5 ingredienti quindi... Come melanzane io ho usato una qualità che non avevo mai visto e che mi ha rapita, la melanzana strigliata, ma una qualsiasi va benissimo.
Beh, ho parlato anche troppo :)... vi lascio alla ricetta.


Ingredienti per due persone

  • 160g di Mezze Maniche Garofalo No. 32
  • 300g di melanzane strigliate (o normali se non riuscite a trovarle)
  • 8 pomodori pachino
  • 250g di mozzarella
  • 30g di olio evo + 1 cucchiaio
  • 2 spicchi d'aglio
  • sale e pepe
Tempo di preparazione
10 minuti per far bollire l'acqua + 14 minuti per la cottura della pasta + 5 minuti per amalgamare = 29 minuti... facciamo 30 va' :)

Preparazione
Mettete l'acqua per la pasta. Nel frattempo tagliate a striscioline molto sottili la buccia di metà di una melanzana e il resto a cubettini. Mettete l'olio in una padella capiente, fate soffriggere leggermente l'aglio e, quando è dorato, aggiungete le melanzane. Fate dorare per 5 minuti, salate e poi aggiungete tanta acqua calda (quella della pasta è perfetta) da coprire parzialmente le melanzane. Fate cuocere a fuoco alto fino a quando l'acqua non si è completamente asciugata e le melanzane non si schiacchiano con una forchetta (a me una quindicina di minuti).
Mentre le melanzane cuociono, se l'acqua ha raggiunto l'ebollizione, calate la pasta e fatela cuocere per il tempo indicato sulla confezione (14 minuti); tagliate la mozzarella a cubetti e i pachino (precedentemente lavati) in quattro parti. Eliminate l'aglio dalle melanzane, schiacciatele con una forchetta (oppure frullatele nel mixer se lo avete :)), aggiustate di sale se necessario e completate con una spolverata di pepe.
Mettete in un padellino un cucchiaio di olio evo e, quando è caldo, aggiungete le striscioline di melanzane; fatele diventare croccanti e scolatele con una schiumaiola su un foglio di carta assorbente. Salate leggermente.
Quando è cotta scolate la pasta e unitela alla crema di melanzane, i pachino e la mozzarella; fate amalgamare bene su fuoco lento gli ingredienti. Servite calda con le striscioline croccanti.
E Buon Appetito!!!

Ps: la pasta può anche essere preparata la sera prima, conservata in frigo e poi infornata il giorno dopo a pranzo o a cena. Se si decide di procedere in questo modo fate amalgamare gli ingredienti a fuoco spento, sistemateli nella teglia o nelle cocotte e conservate tutto in frigo. Cuocete per 15 minuti a 180°.

15 commenti:

  1. direi che con tutte queste meraviglie, gli studenti se la passano mica male! buona e gustosa questa pasta! baci

    RispondiElimina
  2. che spettacolo di primo piatto! una ricetta semplice e veloce ma creativa! brava mi piace!

    RispondiElimina
  3. dopo aver visto questo piatto per studenti... voglio tornare studentessa!eheh! :) un bacione! Alessia

    RispondiElimina
  4. mamma che buoni sarà l'ora o la tua bravura??? brava ^_^

    RispondiElimina
  5. Facevi proprio bene Ely a non "risparmiare2 sul cibo...Sai che anch'io a volte preparo le listarelle di buccia di melanzana allo stesso modo?! Complimenti davvero per questo sfizioso primo ;)

    RispondiElimina
  6. Ciao sono una tua nuova sostenitrice,
    sono passata di qui e ho iniziato a seguirti nella tua avventura culinaria ;)
    Se ti va passa da me e se ti piace il mio blog inizia a sostenermi anche tu così da non perderci di vista.
    A presto.
    http://dolcimomenticupcakes.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. @Ely: eh sì ;)... Baci

    @Queen: grazie mille Vale. Un abbraccio

    @Menta Piperita: anch'io, anch'io voglio tornare studentessa!!!

    @Mamma Papera: era l'ora, era l'ora ;) grazie

    @Annalisa: infatti non me ne sono mai pentita :) Tu le listarelle le usi sempre per la pasta?? Grazie mille

    @Cupcakes: Benvenuta e sono passata anche da te.. complimenti per il tuo blog, sono anch'io una tua sostenitrice adesso. A presto

    RispondiElimina
  8. buona domenica!Bel piatto,complimenti!

    RispondiElimina
  9. Rirtorno a bomba sui libri a patto che tu mi faccia trovare questo piatto tutti i gironi a pranzo ;-)

    Bacio e buon 1 maggio

    RispondiElimina
  10. un piatto che farebbe la felicità di tutti e non solo di studenti, strepitoso!!!

    RispondiElimina
  11. @neve di marzo: Buona settimana a te e grazie per essere passata! A presto

    @Letiziando: ok ci sto! ahahahahaha Baciotti

    @dolcipensieri: grazie mille... Un abbraccio

    RispondiElimina
  12. davvero ottima la pasta!
    ma visto che non sono più studente ci aggiungo un po' di slsiccia di cinghiale :P
    ...le amicizie che fai da studente sono quelle che poi durano una vita :)

    RispondiElimina
  13. Gio, grazie mille!! La salsiccia di cinghiale ci sta benissimo... poi fammi sapere!
    Un bacio

    RispondiElimina
  14. Complemnti per il secondo post meritatissimo al contest di Pasta Garofalo!!!
    Sono una tua neo seguace, nonchè neo food blogger! =)

    Francesca di SINGER FOOD & CHICCHERIE
    http://singerfood.blogspot.com/

    RispondiElimina
  15. Ciao,
    benvenuta e grazie mille per i complimenti e per essere diventata mia sostenitrice... passerò da te e farò lo stesso.
    Un abbraccio e a presto
    Eli

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

SLIDE1