martedì 18 settembre 2012

La salsa verde

Sta arrivando l'autunno: si comincia a mettere il pigiama a maniche lunghe, qualche copertina leggera sul letto e si ricominciano a cucinare piatti corroboranti, "affettuosi". 
Uno di questi è il bollito: caldo, tiepido o, ancora meglio, freddo, veniva cucinato con una certa regolarità a casa mia... ma una delle cose che ricordo con più piacere, quando la mia mamma lo preparava, era il suo accompagnamento: una meravigliosa salsa verde che non mancava mai. 
Il prezzemolo era una di quelle piante che il mio papà, in qualsiasi momento dell'anno, piantava e coltivava in quantità industriali... non so perchè... forse per il famoso detto "petrusin' miezz' a ogni minestr" :). In effetti a casa si usava molto e quando era il momento di fare il bollito, la mia mamma andava nell'orto a raccoglierne un bel po' e si metteva al lavoro.
Non usava una ricetta precisa: ogni volta improvvisava, sicuramente non ci metteva l'uovo sodo ;), ma era sempre buonissima.
Io ho provato a riprodurla, cercandola su vari libri di cucina, anche perchè lei continua ad improvvisare :D, e il sapore è sempre quello... quello dei ricordi... quello che mi fa impazzire ogni volta che lo ritrovo in un piatto, in una bibita... in una salsa.


Ingredienti per 2 persone:
  • 50g di prezzemolo
  • 1 spicchio d'aglio
  • 8 capperi
  • 2 alici Rizzoli Emanuelli
  • 40g di mollica di pane (meglio se raffermo)
  • 4 cucchiai di aceto
  • 1 tuorlo d'uovo sodo
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
Tempo di preparazione
30 min (anche meno se usiamo un minipimer o un frullatore)

Preparazione
Prepariamo gli ingredienti. Mettiamo a cuocere l'uovo. Laviamo accuratamente il prezzemolo e tritiamolo finemente. Facciamo lo stesso con l'aglio, i capperi (precedentemente dissalati, se sotto sale, o strizzati dall'aceto, se sott'aceto) e le alici. Eliminiamo la crosta dal pane, tagliamolo a cubettini e bagnamolo con l'aceto.

Prepariamo la salsa verde. Frulliamo il pane con il tuorlo dell'uovo sodo, trasferiamo il composto ottenuto in una ciotolina e aggiungiamo gli altri ingredienti tritati (prezzemolo, aglio, capperi e alici). Mescoliamo bene e aggiungiamo l'olio evo: la quantità dipenderà dalla consistenza che vorremo ottenere. Se la salsa risulterà troppo "granulosa" possiamo frullare tutti gli ingredienti nel mixer o nella ciotolina con il minipimer.

E Buon Appetito!


Nb: La versione veloce prevede cmq l'ammorbidimento del pane con l'aceto e la preparazione dell'uovo sodo, ma gli ingredienti si possono tritare grossolanamente per poi essere frullati tutti insieme nel mixer.

8 commenti:

  1. Sai che mi piace tantissimo e non l'ho mai preparata? Anche io conoscevo una signora che la faceva buona ma non le ho mai chiesto la ricetta...provo con questa tua ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci conto ;) poi fammi sapere se ti è piaciuta o se cambieresti qualcosa.
      Baci

      Elimina
  2. L'ho mangiata di recente a casa di un'amica e mi è piaciuta tantissimo (e non solo a me!) e adesso ho la tua ricetta! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'adoro... l'ho già detto, mi sa :D anche se qui trovare il prezzemolo è un po' complicato e quindi rimando sempre la preparazione a quando scendo in Calabria... Se la fai, fammi sapere se ti piace.
      un abbraccio

      Elimina
  3. che meraviglia!!! anche la foto del piatto finale è splendida!

    RispondiElimina
  4. è una salsa tipica della regione piemontese, bagnet verde si chiama, ed è squisita, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio anche a te e grazie :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

SLIDE1